La proposta può essere revocata finchè il contratto non sia concluso. Tuttavia, se l’accettante ne ha intrapreso in buona fede l’esecuzione prima di avere notizia della revoca, il proponente è tenuto a indennizzarlo delle spese e delle perdite subite per l'iniziata esecuzione del contratto. L'accettazione può essere revocata, purchè la revoca giunga a conoscenza del proponente prima dell'accettazione.(art. 1328 codice civile) Noto è anche il caso della proposta irrevocabile, prevista dall'art. 1329 codice civile. Se il proponente si è obbligato a mantenere ferma la proposta per un certo tempo, la revoca èsenza effetto. In tale ultima ipotesi, la morte o la sopravvenuta incapacità del proponente non toglie efficacia alla proposta, salvo che la natura dell’affare o altre circostanze escludano tale efficacia.